Login

 
 
Dal 2014 sono cambiate le imposte di registro, le imposte ipotecarie e le agevolazioni prima casa
Amentano le imposte fisse, si riduce dal 10 al 9% l'imposta di registro (ma con un minimo di 1000 euro), spariscono le agevolazioni. L'aliquota agevolata dell'imposta di registro per l'acquisto della prima casa scende al 2% (dal 3% precedenta), con un minimo di 1.000 euro, a cui si aggiungono sempre le imposte ipotecarie e catastali nella misura fissa di 50 euro ciascuna. Rimane fissata al 4% l’aliquota IVA per l’acquisto della prima casa per acquisti da società (costruttrici).

Sono cambiate le aliquote dell'imposta di registro per la tassazione dei trasferimenti immobiliari e, contestualmente scompaiono quasi tutte le relative agevolazioni. Aumenta, inoltre, l'importo delle imposte fisse, dovute per gli atti che non prevedono una tassazione proporzionale al loro valore (art. 10 del d.lgs. 14 marzo 2011, n. 23, come modificato dall’art. 26 del d.l. 12 settembre 2013, n. 104 e dalla legge di stabilità per il 2014).

Partners:

Professione casa   casa da vendere
 CHI SIAMO : SERVIZI : CONDIZIONI D'USO : NOTE LEGALI : PAGAMENTI : CONTATTACI : LINK UTILI  : WWW.TROVANOTAIO.IT : WWW.TROVACOMMERCIALISTA.IT : WWW.TROVAAVVOCATO.IT : MAPPA DEL SITO  :  COOKIE PRIVACY
© 2008 - 2017 TROVA NOTAI/AVVOCATI/COMMERCIALISTI  All rights reserved.
Cambiolavoro S.r.l. P.IVA e Codice Fiscale: 13282090151
spazio
Home Page